Valle Del SaccoToday

Rifiuti, tutti salvi i 129 lavoratori di Lazio Ambiente ma ora dovranno andare a lavorare nella Capitale

Nelle ore scorse è stato firmato l’accordo tra i sindacati e l’azienda. Concluso un percorso iniziato i primi di febbraio

Firmato il tanto attesto accordo, nelle ore scorse, per dare continuità lavorativa a tutti e 129 lavoratori di Lazio Ambiente. A partire dal primo marzo 2020 i dipendenti che operano nella discarica e negli inceneritori verranno ricollocati in società partecipate della Regione o in Enti pubblici ma ovviamente dovranno spostarsi dalle sedi di Colleferro per andare a Roma tutti i giorni.

Le parole dell’assessore Calamita

“I 129 lavoratori di Lazio Ambiente stanno venendo ricollocati come promesso – il commento dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Colleferro Giulio Calamita. L’impegno ce lo siamo presi prima di tutto noi come amministratori del territorio e la regione e le forze sindacali se ne sono occupate in maniera intelligente. C’è voluto un po’, come spesso capita, ma la soluzione è stata trovata. I problemi non si risolvono mai dall’oggi al domani, ci vuole pazienza. Ringrazio quei lavoratori che l’hanno avuta. Il loro futuro passa per un’occupazione stabile in aziende che hanno bisogno di forza lavoro reale con uno scopo: non rimetterli in queste difficili condizioni. È un impegno che ci siamo presi ed abbiamo onorato allo stesso modo con cui abbiamo dato vita a Minerva. Per quanto mi riguarda si amministra risolvendo i problemi e non spostandoli avanti, così continuerò a fare”.

La soddisfazione di Sanna

“Esprimo soddisfazione dei confronti dell’accordo siglato tra i sindacati e la Regione, guidata dal Presidente Zingaretti, sui lavoratori di Lazio Ambiente – dichiara sulla sua pagina Facebook il Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna - La piena ricollocazione nelle società pubbliche regionali è stata sempre la soluzione che noi sindaci abbiamo auspicato con maggiore volontà. Convincere i presidenti delle altre società non deve essere stato facile per gli assessori Valeriani e Di Berardino, ma vedo con piacere che il risultato è stato ottenuto. I fatti valgono più di tante parole che, chi vive nella malafede, sta pronunciando sempre più spesso da qualche mese a questa parte”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Referendum, passa il taglio dei parlamentari. In Ciociaria il sì arriva al 75%, ma non ha votato più della metà degli elettori

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento