Valle Del SaccoToday

Rifiuti, Lega ed Ugl in visita agli impianti di Colleferro. Pronta un'interrogazione a Zingaretti

Il capogruppo Tripodi ed il dirigente Valiani hanno potuto constatare come oramai la situazione sia in stallo da troppo tempo

Tutto tace allo stabilimento Lazio Ambiente di Colleferro e per i lavoratori il futuro è sempre più nebuloso. Per conoscere da vicino le problematiche che affliggono l’azienda, questa mattina il capogruppo della Lega in Consiglio Regionale Angelo Tripodi e il Segretario Regionale dell’UGL Lazio Armando Valiani hanno raccolto l’invito delle maestranze facendo visita all’azienda per incontrare il direttore Francesco Capriotti.

Le difficoltà nei pagamenti degli stipendi

La situazione è la stessa ormai da mesi tra ritardi nei pagamenti degli stipendi e difficoltà da parte della Spa nell’incassare le quote arretrate da parte dei tanti comuni morosi. La mancanza di chiarezza da parte della Regione Lazio è quella che rende maggiormente preoccupati i lavoratori ai quali l’esponente della Lega ha annunciato una interrogazione a Zingaretti: “Dopo aver ascoltato il direttore dello stabilimento e le maestranze – ha sottolineato Tripodi – andrò in consiglio a chiedere all’esecutivo cosa intende fare in merito al termovalorizzatore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Manca il piano di indirizzo politico regionale

Al di là della volontà di cedere gli impianti, la Giunta Regionale non ha indicato alcun indirizzo politico sul piano rifiuti ancora assente. Se il Governatore non intende avvalersi del piano Salva Italia che inserisce anche il termovalorizzatore di Colleferro, ci dica qual è il progetto alternativo affinché i cittadini non vengano tassati oltremodo”. Il Segretario Regionale dell’UGL Armando Valiani sottolinea un aspetto: “Un piano rifiuti è fondamentale perché il rifiuto può e deve diventare un’opportunità per l’economia del territorio e non un elemento che crea disoccupazione. Ci sono 70 impiegati e oltre 400 in tutto l’indotto che aspettano da mesi una risposta. Ringrazio l’on. Tripodi per la sensibilità dimostrata nell’incontrare il direttore e i lavoratori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Tragico scontro tra 5 moto: il centauro morto è il ciociaro Gianluigi Giansanti. Feriti gli altri 4

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Omicidio Willy, gli aggressori percepivano il reddito di cittadinanza

  • Coronavirus, reso noto il boom di casi in Ciociaria. D'Amato: 'Assembramenti di genitori all'entrata delle scuole'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento