Valle Del SaccoToday

Torrice, botte e fogli di Via. Ceccano e Piglio, arresti per evasione. San Giovanni in Carico, scoperto arsenale di armi abusivo

 Torrice,  i militari della locale Stazione,  congiuntamente al personale del NORM della Compagnia CC di Frosinone,  deferivano in stato di libertà, alla competente A.G.,

Torrice, i militari della locale Stazione, congiuntamente al personale del NORM della Compagnia CC di Frosinone, deferivano in stato di libertà, alla competente A.G., 4 giovani residenti nella Capitale poiché, per futili motivi, si rendevano responsabili dei reati in concorso tra loro di percosse, lesioni personali”, nei confronti di altri tre giovani del luogo nonché dei reati di “violazione domicilio e danneggiamento” ai danni di un centro ricreativo sito nel predetto Comune.

Inoltre, nei confronti dei quattro giovani, di età compresa tra i 24 e 29 anni, venivano inoltrate le proposte per l’ irrogazione della Misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di far ritorno dai Comuni di Frosinone, Torrice e Ripi. Indagini tuttora in corso tese ad acclarare eventuali altre responsabilità sull’evento.

Ceccano, i militari della locale Stazione, in esecuzione dell’ ordinanza di revoca della misura restrittiva degli arresti domiciliari, emessa dall’A.G. frusinate, traevano in arresto un 43 enne del luogo, associandolo, dopo le formalità di rito, presso questa Casa Circondariale a disposizione dell’A.G. mandante.

COMPAGNIA DI ANAGNI

Piglio, i militari della locale Stazione, nell’ambito di specifici servizi per il controllo del territorio, traevano in arresto un 30enne del luogo, già sottoposto agli arresti domiciliari, poiché resosi responsabile del reato di “evasione” , essendo stato sorpreso all’esterno della propria abitazione

COMPAGNIA DI PONTECORVO

San Giovanni Incarico, i militari della locale Stazione traevano in arresto un 31enne del luogo, poiché ritenuto responsabile dei reati di detenzione illegale di arma comune da sparo clandestina” e “illecita detenzione di munizioni comuni e da guerra”.

Nel contesto di una specifica attività info-investigativa, sinergicamente svolta con il personale della centrale operativa della Compagnia Carabinieri di Pontecorvo, i militari operanti effettuavano una perquisizione domiciliare nei confronti del prevenuto che consentiva il rinvenimento del seguente materiale contestualmente sequestrato:

- nr. 1 fucile artigianale cal. 36;

- nr. 1 proiettile da guerra cal. 7,65 nato;

- nr. 281 cartucce calibro 36 a pallini;

- nr. 11 cartucce cal. 36 a palla;

- nr. 43 cartucce cal. 36 vuote;

- nr. 6 cartucce cal. 12 a palla;

- nr. 2 cartucce cal. 12 a pallettoni;

- grammi 239 di pallini;

- nr. 313 capsule per ricarica cartucce;

- nr. 4 palle di acciaio di piccole dimensioni;

- nr. 1 contenitore contenente tappi per chiusura cartucce;

- nr. 26 contenitori per pallini;

- nr. 5 barattoli contenenti grammi 278 di polvere da sparo;

- nr. 1 tondino in legno;

- nr. 1 tondino in ferro;

- nr. 1 cartucciera per cartucce cal. 12;

- nr. 1 cartucciera per cartucce cal. 36.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Cassino a disposizione dell’A.G.

Ceprano, i militari della locale Stazione, nell’ambito di una specifica attività per il controllo del territorio, deferivano in stato di libertà, alla competente A.G. , un 38enne, residente in Fondi (LT) poiché resosi responsabile di “guida sotto l’influenza dell’alcool” e “guida in stato di alterazione psicofisica per assunzione di sostanze stupefacenti” .

L’uomo, coinvolto in data 09 agosto 2013 in un sinistro stradale con feriti alla guida della propria autovettura, sottoposto ad esami clinici e tossicologici, risultava:

- avere un tasso alcoolemico pari a g/l 2,2;

- essere sotto l’influenza di sostanza psicotropa del tipo “cocaina”.

Nei confronti dello stesso, inoltre, si é proceduto al ritiro del documento di guida ed al sequestro amministrativo del veicolo.

COMPAGNIA DI SORA

Isola Del Liri, i militari della locale Stazione, al termine di specifica ed autonoma attività info-investigativa (compiuta anche con l’ausilio di apparecchiature tecnologiche), intrapresa a seguito del furto, avvenuto in data 14 agosto u.s., all’interno del circolo bocciofilo “ORSARETTI”, sito in Castelliri , deferivano in stato di libertà, alla competente A.G., un 39enne del luogo quale responsabile del reato in argomento

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giudice di Pace di Frosinone annulla le multe emesse durante la quarantena

  • Violento scontro su Via Casilina tra bus e Fiat 500, muore Fabrizio Cibba (foto)

  • Il messaggio che mette paura: “attenzione, c’è una grossa Anaconda nel fiume”

  • La palpeggia e, dopo il "no", le spacca il setto nasale e va al bar: arrestato 44enne marocchino

  • Coronavirus, ecco come si è arrivati ai cinque nuovi positivi, dopo il periodo di covid free

  • Valmontone, la banca gli chiede 14 mila euro, lui si oppone e vince una causa con 18 mila euro di risarcimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento