Valle Del SaccoToday

Mostra il fondoschiena ad una poliziotta colleferrina al grido “Salvini uno di Noi”

Un gesto che è stato immortalato a Verona in un video

E’ andato incontro alla poliziotta con fare minaccioso al grido di “Salvini uno di noi” e come se non bastasse si è girato di spalle ed ha fatto vedere il suo fondoschiena ai rappresentanti delle forze dell’ordine che cercavano solamente di calmarlo.

Il brutto gesto è di ieri a Verona durante la seconda giornata del Congresso delle famiglie, gesto che è stato ripreso in un video che in poche ore ha fatto il giro del web diventando virale. La poliziotta “protagonista” di questo scontro frontale è la dirigente della Digos Tea Mercoli, originaria di Colleferro, che mantenendo la calma ad intimato al “facinoroso” di starsene al posto suo mentre lui continuava ad insultarla.

La telefonata del Ministro Salvini

"Ho ho chiamato una dirigente della polizia di Verona che ha avuto a che fare sabato scorso con un maleducato. Le forze dell’ordine devono essere rispettate e tutelate, neppure sfiorate". Queste le parole del Ministro dell'Interno in riuferimento a questo brutto episodio.

La solidarietà del Sindaco Sanna

“Esprimo solidarietà e vicinanza – spiega in una nota il sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna - alla dirigente della Digos e alla famiglia di Colleferro per la grave aggressione verbale ricevuta da parte di un “fan” di Salvini durante la manifestazione di Verona del 31 Marzo. Garantire la sicurezza ai cittadini è un compito gravoso svolto con professionalità dalle forze dell’ordine, dobbiamo rispettare il loro lavoro ed evitare il ripetersi di fatti del genere”.

Le scuse

Qualche ora dopo in un video  Karim, il giovane che aveva aggredito verbalmente la dirigente della Digos di Verona Tea Mercoli chiede scusa: “Chiedo scusa a tutti. Non e’ da me quello che ho fatto“, dice Karim.

Allegati

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Marco Luccarelli è scomparso da una settimana. L'appello del padre: "aiutatemi a ritrovare mio figlio"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • Sanità, addio codice rosso nei Pronto Soccorso. Dal 2020 i numeri sostituiranno i colori

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento