Valle Del SaccoToday

Valmontone, quattro partiti in cinque anni. La storia di Cristiana Carrozza dal Pd alla Lega, passando per i Cinque Stelle e Lo Scarpone

La notizia della nomina della giovane avvocatessa a delegata per il turismo e lo sport ha scosso gli animi politici della cittadina casilina

E’ di queste ore la notizia che la giovane Cristiana Carrozza di Valmontone, ha ricevuto la delega al turismo, sport e politiche sociali per il partito "Lega Salvini Premier" per l’area di Castelli Romani e per la Provincia di Roma. La rampante avvocatessa l’avevamo lasciata qualche mese fa come candidata alle regionali con la lista dello Scarpone di Pirozzi ed ora la ritroviamo con il partito del vice Premier. Una sorta di cerchio che si chiude ed in ben 5 anni è passata dalla sinistra (nella gallery fotografica i vari momenti immortalati con gli esponenti di spicco) o meglio dal Pd, ai cinque stelle, allo Scarpone fino alla Lega. Oggi è facile chiedersi ma questo “trasformismo” politico a chi giova veramente? È solo un modo per mettersi in mostra o dietro c’è qualche ragionamento, che ci sfugge, per portare avanti dei valori? E quali? Tutte domande che si sono fatti anche un gruppo di ragazzi valmontonesi che ci hanno inviato una lettera via mail.

La lettera dei ragazzi valmontonesi

“Non si può negare – si legge nella missiva a firma ragazzi valmontonesi - che la crisi e il fallimento dei partiti, già da qualche tempo, non li renda più soggetti affidabili e coerenti. Questa situazione non fa nascere nei giovani una particolare simpatia per un partito rispetto ad un altro, rendendo difficile la scelta di chi sostenete. E se anche dopo aver scelto si cambia idea, nessun problema si fa sempre in tempo a cambiare opinione. Ma va bene dire "che solo lo sciocco non cambia idea", al contrario cambiarla di continuo può far pensare di non sapere cosa sia avere, almeno, un senso di orientamento.

Il caso di Cristiana Carrozza

È il caso di Cristiana Carrozza. Il suo sembra essere un percorso politico in continuo mutamento. Ha iniziato la sua militanza nel 2012/2013 nei giovani democratici e successivamente nel PD, sostenendo nelle amministrative del 2013 Colucci sindaco. Nel 2014 decide di sostenere il movimento cinque stelle, per poi candidarsi come consigliere della regione Lazio alle ultime elezioni tenutesi a giugno 2018 con Sergio Pirozzi candidato Presidente, in fino ora leggiamo la nomina a delegata per l’area Castelli Romani al turismo, sport e politiche sociali per la “Lega Salvini premier”.  Un curriculum politico niente male verrebbe da dire, un percorso all'insegna dell'assaggio del miglior piatto di partito.  Non tenere in considerazione questo modo incoerente di far politica oggi, crea intorno a noi terreno fertile per persone che non hanno sani valori comuni.  Una ricerca bulimica del proprio posto nella politica è il primo passo per allontanarsi dalla vera voglia di farla la politica.

Il bagaglio politico

Se nel proprio bagaglio politico, a trent'anni si è già cambiato 4 partiti diversi, le prospettive non sembrano essere né credibili e né rassicuranti. Fare politica è semplice. Se però la volontà di farla, la si ha rincorrendo incarichi e immagine, (nel vecchio modo burocratico di partito) non si riuscirà mai a fare nulla di buono. La politica va fatta bene, con responsabilità, vocazione, trasparenza, concretezza, coerenza e per piacere di ricercare il bene comune. A conferma di quanto detto ci teniamo a testimoniare le nostre affermazioni: con le foto che vedete qui sotto con la partecipazione della Dott.ssa Carrozza all’evento Rifiutiamoci (evento alla quale ha partecipato con il gruppo GD); Foto della Dott.ssa Carrozza al famoso militante del PD nonché Presidente dell’Università agraria Roberto Pizzuti. Foto della Dott.ssa Carrozza con il Sig. Di Battista, periodo del M5S; Foto della Dott.ssa Carrozza insieme a Pirozzi. Foto della Dott.ssa Carrozza con il capo Partito di oggi Matteo Salvini.  L’unica cosa che più ci dispiace che sul social più conosciuto come facebook la Dott.ssa non è più presente (o visibile) dove si poteva meglio analizzare la sua storia politica”.

Potrebbe interessarti

  • Minacce alla moglie, noto medico verolano sospeso dalla Asl di Frosinone

  • Il ricordo di Nadia Toffa: quella volta che parlò dei tumori della Valle del Sacco

  • Ferentino, gioca un euro al "Million Day" e si porta a casa un milione

  • Cassino, ecco le zone dove lunedì 19 e martedì 20 mancherà l'acqua

I più letti della settimana

  • Sora-Arpino, notte di sangue. Auto contro un muretto muore la giovane Stella Tatangelo (foto)

  • Sora, l'ultimo straziante saluto a Stella tra gli amici e le rose bianche (video)

  • Cassino-Formia, con l'auto sullo spartitraffico. Grave una ragazza di 24 anni

  • Trovato morto in un lago di sangue dall'anziana mamma

  • Piedimonte San Germano, scontro auto-moto, grave un centauro (foto e video)

  • Sora sotto choc per la tragedia di Arpino. Lutto cittadino nel giorno dei funerali di Stella Tatangelo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento