Valle Del SaccoToday

Valmontone, presa la banda di ladri cileni. Con le borse schermate nei negozi dell’Outlet

I tre avevano messo a segno già diversi colpi. Prima sono stati fermati dalla vigilanza e poi arrestati dai carabinieri

Presa la banda di cileni che faceva razia di capi di abbigliamento all’interno del Valmontone Outlet. Nelle ore scorse i Carabinieri della Compagnia di Colleferro hanno arrestato tre cittadini, appunto,  di origine cilena dai 22 ai 30 anni, domiciliati nella provincia romana e tutti con precedenti specifici, con l’accusa di furto aggravato messo a segno all’interno dei negozi dell’importante centro commerciale.

I ladri in azione tra la folla

I malfattori, approfittando del notevole afflusso di persone, sono entrati in azione facendo razzia di abbigliamento e di calzature sportive. Grazie ai servizi di controllo predisposti, alla proficua collaborazione con il personale di vigilanza dell’Outlet e alla segnalazione dei responsabili degli esercizi commerciali “visitati”, i Carabinieri della Stazione di Valmontone sono riusciti a bloccarli.

Bloccati dagli uomini della vigilanza

I tre, non curanti dell’alt intimatogli dal personale di vigilanza hanno tentato la fuga interrotta dall’arrivo dei militari e, innanzi a loro, simulavano di non comprendere l’italiano sviando qualsiasi domanda. I Carabinieri di Valmontone hanno ricostruito il loro percorso dall’ingresso nel centro commerciale riuscendo a recuperare le chiavi della loro autovettura dove avevano occultato la merce asportata, dal valore complessivo di circa 200 euro, mediante l’utilizzo di una borsa schermata.

Recuperata la refurtiva

La refurtiva è stata recuperata e restituita ai responsabili dei negozi. I malfattori sono stati arrestati e trattenuti in caserma. L’indomani, all’esito del giudizio innanzi al Tribunale di Velletri, per il 30enne e il 28enne sono scattati gli arresti domiciliari mentre per il 22enne l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Cassino, è Antonio Pecchia il disabile trovato morto in casa (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento