Valle Del SaccoToday

Segni, anche i Cinque Stelle fanno infuriare il sindaco Boccardelli

Dopo le dimissioni dell’assessore Vittori la politica cittadina si è accesa all’improvviso ed i grillini con dei volantini hanno parlato “di incapacità amministrativa”. Non si è fatta attendere la replica del primo cittadino

La tranquilla cittadina di Segni sui Monti Lepini, dopo le dimissioni dell’assessore al bilancio Vittori e le repliche della maggioranza all’improvviso, dopo la sagra del marrone che rappresenta il momento di massima visibilità cittadini, sembra essersi svegliata dal torpore  soprattutto dal lato politico e questa volta sono stati i 5 stelle con una nota su facebook e con dei volantini a mandare su tutte le furie il primo cittadino Boccardelli. In una nota in cui parlano di incapacità dell’attuale amministrazione, di inciuci vari per andare al governo e dello stato di abbandono in cui versa la città.

La replica del primo cittadinio

Il Sindaco Maria Assunta Boccardelli evidenzia alcuni principi in risposta ai volantini fatti girare per il Paese, e fatto recapitare all’indirizzo del primo cittadino, da parte dei membri del Movimento 5 Stelle di Segni: “Fare politica contro qualcuno è facile; fare politica per qualcuno è più difficile. “Non intendo attenzionare più del dovuto le strumentalizzazioni politiche, le sterili e qualunquistiche critiche sollevate dal Movimento 5 Stelle, ci sono gli Atti ufficiali che attestano il lavoro che questa Amministrazione sta svolgendo. I principi che intendo evidenziare sono i seguenti:  1) le scelte personali di vita politica, e non solo, sono insindacabili e non devono interessare ad altri, come ad altri non devono interessare le diverse provenienze politiche degli iscritti al Movimento 5 Stelle;  2) l’excursus politico-elettorale inizia con il noto “Programma elettorale” quale garanzia di base sulla quale si riconoscono i candidati,le forze politiche e gli elettori;

Il programma elettorale

3) La realizzazione del Programma da parte degli operatori politici: Giunta e Consiglieri,è libera e flessibile in quanto la Programmazione, ovvero le Linee Programmatiche, comunicate ufficialmente nel Consiglio del 12-06-14, sono la previsione non infallibile, ma razionale, coerente e ponderata del tipo di interventi che l’Amministrazione in carica deve gestire in relazione alle contingenti necessità ed esigenze; di conseguenza la programmazione va continuamente rivista dovendo considerare il mutare dei contesti pubblico-amministrativi, degli imprevisti, della disponibilità economico-finanziarie, delle risorse disponibili in termini di persone, di materiali. Questo è l’abituale e continuo lavoro della Giunta Boccardelli che ha dato e darà  ancora validi risultati. Il ‘Vaso di Pandora’: leggende non appartenenti al nostro tempo”.

Potrebbe interessarti

  • Il ricordo di Nadia Toffa: quella volta che parlò dei tumori della Valle del Sacco

  • Ferentino, gioca un euro al "Million Day" e si porta a casa un milione

  • Cassino, ecco le zone dove lunedì 19 e martedì 20 mancherà l'acqua

  • Alessia Zecchini dal nuovo record del mondo al relax al Serrone

I più letti della settimana

  • Sora, l'ultimo straziante saluto a Stella tra gli amici e le rose bianche (video)

  • Trovato morto in un lago di sangue dall'anziana mamma, fissati i funerali di Corrado Romoli

  • Cassino-Formia, con l'auto sullo spartitraffico. Grave una ragazza di 24 anni

  • Sora sotto choc per la tragedia di Arpino. Lutto cittadino nel giorno dei funerali di Stella Tatangelo

  • Segni, la città piange il caro Giampaolo Tummolo

  • Sora, l'omelia 'sovranista' di don Donato durante la processione di San Rocco (video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento