Valle Del SaccoToday

Segni, presentata la candidatura a Comune europeo dello Sport 2021 (foto)

A fine mese l’apertura delle buste. Un riconoscimento che potrebbe portare la cittadina lepina ad avere un volano di sviluppo veramente notevole

Con una bella conferenza stampa presso l’Hotel la Pace Segni ha presentato ufficialmente la candidatura a “Comune europeo dello sport 2021”. Il prestigioso riconoscimento che viene rilasciato dall’Aces Europe. Un’Associazione no profit con sede a Bruxelles che consegna dal 2001 il premio di European Capital of Sport. Nei successivi anni, sono nati anche i premi per i Municipi più piccoli, come European City of Sport (per Municipi sopra i 25.000 abitanti, in vigore dal 2007), European Town of Sport (per Municipi sotto i 25.000 abitanti, in vigore dal 2010) ed European Community of Sport (unione di più Municipi, in vigore dal 2014).

La cittadina lepina con oltre duemila anni di storia alle spalle ha da sempre avuto una grande passione e propenzione per lo sport. Una cittadina di 9 mila abitanti con ben 10 società sportive che hanno giovani che praticano sport a livello nazionale e con delle strutture veramente di primo piano in un contesto naturalistico molto bello.

A salutare i presenti, oltre ai rappresentanti delle vari associazioni vi erano in sala anche il delegato del CONI Adriano Corsetti e la professoressa Paola Fiore referente attività motoria dell’IC di Segni, il sindaco Piero Cascioli che da sempre ha appoggiato questa iniziativa e che ha accompagnato i rappresentanti di Aces Europe tutto il giorno in giro per il territorio

“La nostra comunità ha sempre avuto una forte vocazione allo sport – ha spiegato il primo cittadino – e ne sono testimonianza le tante associazioni che operano sul nostro territorio. Sport visto anche come formazione sociale. Se a fine mese, all’apertura delle buste, dovessimo vincere sarà per noi un titolo molto prestigioso che significherà opportunità di crescita per tutta la Città. Già essere candidati è motivo di soddisfazione. Speriamo, inoltre, in un effetto volano che ci porti ad avere una una visibilità nazionale ed internazionale. Ringrazio l’assessore Silvia Pucello e tutti coloro che si sono imopegnati fino ad oggi”

L'assegnazione di questi premi – hanno poi spiegato i tre esponenti di Aces Europe - viene portata avanti da ACES Europe, secondo i principi di responsabilità e di etica, nella consapevolezza che lo sport è un fattore di integrazione nella società, per il miglioramento della qualità della vita e la salute di chi lo pratica. L’attività di ACES Europe è riconosciuta dalla Commissione Europea nel Libro Bianco (art.50). La forza di ACES Europe è di premiare anche i Comuni con i titoli di European City/Town/Community of Sport, stimolando in questo modo i Municipi nella promozione dello sport per i cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiuggi, polemica social per la battuta infelice di Max Tortora ai “Soliti Ignoti”

  • Coronavirus, le prime ordinanze dei Sindaci ciociari: quarantena per chi arriva dal Nord

  • Cassino sotto choc, muore dopo un grave malore il professor Raffaele Di Mambro

  • Cassinate, muore a quarant'anni mentre guarda la tv

  • Comandante della Polizia Locale muore durante la sfilata dei carri del carnevale

  • Coronavirus a Colleferro, una giornata di allarmismi ingiustificati. Ecco cosa è successo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento