Valle Del SaccoToday

San Cesareo, botte ad un pensionato con una spranga di ferro per un posto auto al mercato

Nei guai un 39enne di Labico che ha colpito alle gambe l’anziano

E’ facile chiedersi ma come si fa ad arrivare a questo punto per un semplice posto auto? Durante i consueti servizi di perlustrazione attuati negli orari di svolgimento del mercato settimanale di sabato scorso, i Carabinieri della Stazione di San Cesareo sono dovuti intervenire per sedare una furibonda lite scoppiata tra un 39enne originario di Labico - con precedenti -  ed un pensionato di 66 anni.

Il posto auto

Motivo del contendere, un posto auto.  I Carabinieri hanno faticato non poco per placare l’ira del 39enne che, armato con un tubo di ferro, stava ripetutamente colpendo alle gambe il 66enne che ha riportato delle ferite lacero contuse alla coscia sinistra. Il pensionato è stato soccorso e trasportato al Pronto Soccorso dove è stato medicato e dimesso con 20  giorni di prognosi.

La droga e l’arresto

Il responsabile dell’aggressione, trovato anche in possesso di circa 3 grammi di hashish,  è stato fermato e portato in caserma dove ha continuato a dare in escandescenze danneggiando alcune suppellettili, insultando e minacciando i Carabinieri che lo avevano ammanettato.  Per l’uomo è scattato l’arresto con le accuse di lesioni gravi, oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato.

Dopo le formalità di rito, il 39enne è stato trattenuto in caserma, in attesa del rito direttissimo disposto dall’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anagni, 15enne muore durante l' elitrasporto al Bambino Gesù

  • Sora, muore a soli 35 anni l'autotrasportatore Gianluca Caschera

  • Villa Santa Lucia, va da un concessionario per acquistare una nuova auto e muore

  • Cassino, raccapricciante scritta nei confronti del segretario della Lega giovani

  • Incidente alla stazione di Ceccano, una persona finisce sotto al treno

  • Fiuggi, spaccio tra i vicoli del centro anche a minorenni. Ecco chi sono i quattro arrestati

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento