Valle Del SaccoToday

Labico, il paese si stringe intorno ai familiari di Valerio in una commovente fiaccolata (foto)

Un lungo serpentone ha invaso le vie del paese ed il 15enne è stato ricordato tra la commozione generale con le immagini della sua fin troppo breve vita

Sabato nel tardo pomeriggio una cittadina intera si è stretta intorno ai familiari del giovane Valerio Frijia in una lunga fiaccolata molto partecipata nonostante il freddo e la pioggia battente. Un lungo serpentone con in testa uno striscione con la foto del giovane e la frase “destinazione paradiso”, diventata famosa grazie ad una canzone di Gianluca Grignani, che partito dalla frazione di Santa Maria, sotto la loro casa, ha attraversato il centro urbano di Labico ed ha fatto una prima sosta alla stazione ferroviaria e poi si è chiusa ai Cerchi sotto ad un tendone.

Le soste

I due luoghi delle soste sono stati scelti dal fratello Emanuele, l’organizzatore del tutto, perché rappresentano i posti dove Valerio in quella tragica notte del 13 gennaio scorso ha transitato prima di morire (nei prossimi giorni dovrebbero arrivare finalmente gli esiti dell’esame del DNA). Proprio davanti la piccola stazione c’è stato un momento di preghiera con Don Alessandro e poi tra la commozione generale si è risaliti subito sopra dove gli amici si sono stretti intorno ai familiari mentre sullo schermo passavano le immagini che hanno raccontato la breve vita di Valerio, dai primi giorni fino agli ultimi momenti spensierati mentre cantava a squarciagola con gli amici e compagni di scuola.

I ringraziamenti

Alla fine il fratello Emanuele ha organizzato tutti coloro gli sono stati vicini per organizzare questa fiaccolata: dagli amici pi stretti, alla consigliera comunale Antonietta Delle Cese, all’amministrazione comunale (presente il sindaco Giovannoli con la fascia ed altri componenti del consiglio comunale, oltre che il comandante della locale stazione dei carabinieri e gli agenti della polizia locale che hanno regolamentato la viabilità).

Le motivazioni

Una fiaccola dopo più di un mese dal terribile incidente voluta dai familiari perché: “si è riusciti a sapere poco o nulla sulle misteriose circostanze che hanno determinato questo fatto terribile per tutta la comunità di Labico. Una fiaccolata – ha spiegato Emanuele - per smuovere le nostre coscienze, sollecitare la ricerca della verità da parte delle autorità competenti ed onorare la straordinaria bontà di Valerio”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Cassino, è Antonio Pecchia il disabile trovato morto in casa (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento