Valle Del SaccoToday

Labico, si continuerà a cercare la verità sulla assurda morte di Valerio. Respinta l’archiviazione

In queste ore il Gip tribunale di Velletri ha deciso, dopo più di un anno dal ritrovamento dei resti del 15enne sui binari della line ferroviaria, di andare avanti ed ha aperto un nuovo fascicolo per omicidio colposo

L’assurda morte del 15enne di Labico Valerio Frijia forse troverà una spiegazione o per lo meno si continuerà a cercare. Così ha deciso il gip del tribunale di Velletri Emiliano Picca che ha respinto la richiesta di archiviazione del Pm. Soddisfatti il padre Alessandro e la mamma Emiliana che da quella tragica notte del 13 gennaio 2018 non vivono più al pensiero di come possa essere andato a finire sotto ad un treno in corso il loro figlioletto che era uscito di casa in tarda serata senza farne più ritorno.

Un nuovo fascicolo contro ignoti per omicidio colposo

Il giudice in pratica ha deciso di aprire un nuovo fascicolo contro ignoti per omicidio colposo ed ha predisposto l’esame tossicologico sui resti dello sfortunato ragazzo che si trovano in una cella frigorifera al policlinico di Tor Vergata. I genitori non hanno mai voluto fare il funerale per continuare a cercare la verità di questa tragica storica che sconvolse profondamente gli abitanti della cittadina alle porte di Roma che qualche settimana da questa assurda morte si strinsero intorno al dolore dei familiari con una fiaccolata sotto la pioggia molto partecipata.

I quattro testimoni

Inoltre, quattro dei testimoni che nelle ore successive alla morte di Valerio sfilarono davanti alla Polfer di Colleferro verranno nuovamente messi sotto torchio per cercare di fare chiarezza sugli ultimi istanti di vita di Valerio. Ovvero da quando usci dalla sua abitazione che dista pochi minuti dalla stazione ferroviaria al momento del tragico impatto con il treno che proveniva da Roma ed era diretto nel sud Italia. Cosa successe veramente in quel giardinetto subito sopra il burrone che va a finire sulle rotaie da dove, molto probabilmente, è caduto Valerio. Com’è possibile che nessuno sappia nulla?

Le parole del sindaco Giovannoli

Appresa la notizia il sindaco Giovannoli ha voluto mandare un abbraccio alla famiglia Frjia: “Ho appreso la notizia in giornata con sollievo. Finalmente all'interno di una tragica e drammatica vicenda si apre uno spiraglio di luce: con le nuove indagini ci auguriamo tutti che la verità possa venire a galla. Verità dovuta ai familiari del compianto Valerio, alla comunità ancora scossa dall'accaduto e a Valerio stesso, troppo giovane per andarsene via senza una risposta. Un abbraccio sincero alla famiglia, ribadendo la vicinanza mia e dell'intera maggioranza”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Cassino, è Antonio Pecchia il disabile trovato morto in casa (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento