Valle Del SaccoToday

Colleferro, la scuola L. Da Vinci ha la nuova scala antincendio

Inaugurata nelle orse scorse alla presenza del sindaco Sanna e del dirigente scolastico

Continuano i lavori di messa in sicurezza e di risistemazione delle scuole di Colleferro. L’ultima in ordine di tempo è la grande scala in ferro per le uscite di sicurezza della scuola Leonardo Da Vinci che è stata inaugurata nelle ore scorse alla presenza del primo cittadino Sanna, dell’assessore Zangrilli, del dirigente scolastica e dei tecnici comunali.

Il punto sull’edilizia scolastica

“Da quando si è insediata, quest’amministrazione – fa il punto della situazione su facebook il Sindaco Sanna in un lungo post -  ha avuto come obiettivo il miglioramento dei plessi scolastici di Colleferro, infatti, la manutenzione e gli investimenti sono stati costanti nel tempo. Se pensiamo che solo per la Scuola Leonardo da Vinci saranno investiti circa 1 Mln di Euro, quasi tutti finanziati dalla Regione Lazio, dimostra che le scuole rappresentano un obiettivo primario degli Assessorati ai Lavori Pubblici e Istruzione. In questi giorni sono stati ultimati i lavori di manutenzione della Scuola media Leonardo da Vinci. Gli interventi sono iniziati con la ristrutturazione della palestra e del campo di pallavolo utilizzando un mutuo del Credito Sportivo di € 50.000. Mentre la messa in sicurezza dell’edificio, con il ripristino dei cornicioni e la realizzazione della scala di sicurezza esterna sono opere appena terminate e realizzate con il contributo regionale di Euro 133.396.

I lavori di efficientamento energetico

A breve inizieranno gli interventi di efficientamento energetico, finanziato dalla Regione Lazio per Euro € 664.000, saranno realizzati il “cappotto” termico esterno, la sostituzione degli  infissi con nuovi serramenti a doppio vetro a taglio termico, la sostituzione delle caldaie esistenti con caldaie modulari a condensazione con regolazione climatica, l’installazione di teste termostatiche con sistema antimanomissione e adeguamento dei corpi radianti esistenti, la sostituzione dei corpi illuminanti esistenti con corpi illuminanti LED, l’installazione di sensori di luminosità e di presenza per controllare il flusso luminoso e la realizzazione impianto fotovoltaico di potenza pari a 15 kW comprensivo di display informativo.  Sempre con finanziamento regionale di € 63.440 sarà eseguita la manutenzione dei solai e dei controsoffitti. Sarà, inoltre effettuata la verifica di vulnerabilità sismica con finanziamento MIUR per € 47.298. 

La serra fotovoltaica della rete zero bollette

Attraverso il progetto “zero bollette” della rete d’impresa e attraverso un finanziamento regionale di € 100.000 saranno realizzati una serra fotovoltaica modulare, impianto fotovoltaico integrato con pompe di calore, solare termico, caldaia a pallet ad altissimo rendimento, tabelloni sinottici per il controllo delle temperature in remoto”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Cassino, è Antonio Pecchia il disabile trovato morto in casa (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento