Valle Del SaccoToday

Colleferro, la minoranza in piazza incontra i cittadini per spiegare i problemi della città

“Siamo molto soddisfatti per il successo della manifestazione tenutasi in piazza Gobetti- annunciano i consiglieri di opposizione di Colleferro. L’incontro è stato introdotto dal capogruppo dell’Italia dei Valori Emanuele Girolami il quale ha...

“Siamo molto soddisfatti per il successo della manifestazione tenutasi in piazza Gobetti- annunciano i consiglieri di opposizione di Colleferro. L’incontro è stato introdotto dal capogruppo dell’Italia dei Valori Emanuele Girolami il quale ha ripercorso la storia della discarica richiamando le delibere e gli accordi

di programma che prevedevano la sua chiusura fin dal 2006, ma che l’amministrazione comunale vuole tenere ancora aperta per continuare a lucrarne. Ha concluso evidenziando che, solo con la raccolta differenziata, approvata in consiglio comunale il 14.11.2011, ma che la traballante amministrazione Cacciotti ancora non riesce a realizzare, è possibile chiudere questa bomba ecologica che raccoglie 165.000 chili di immondizia provenienti da ben 29 Comuni.

E’ poi intervenuto l’altro consigliere dell’IDV Maurizio Del Brusco il quale ha illustrato gli aumenti delle tasse comunali, in particolare della TARES, che i cittadini di Colleferro si ritroveranno a pagare in autunno in misura maggiore rispetto alla gran parte dei comuni limitrofi, per colpa della inca-pacità di amministrare della giunta. Ha poi proseguito che il Comune di Colleferro continua a chiedere prestiti alle banche con le anticipazione di cassa e ciò nonostante non riesce neanche a pagare i fornitori che aspettano i loro soldi per le merci e i servizi erogati dal 30.04.2012.

Il capogruppo del PD, Vincenzo Stendardo, ha evidenziato invece la man-canza di una strategia per arginare la crisi occupazione del nostro territorio, nonostante le tante promesse, nonché il fallimento del miraggio dei 1700 po-sti che lo SLIM doveva assicurare secondo quanto propagandato dal centro destra. Ha poi rimarcato la necessità, in questo periodo di crisi, di assicurare una casa agli sfrattati e di sostenere economicamente le famiglie sempre più bisognose.

Il consigliere Pierluigi Sanna, invece ha denunciato il clientelismo con il quale sono state effettuale le assunzioni alla Farmacia Comunale ed al Centro Sociale Anziani. Ha parlato criticamente del piano regolatore e a difesa del Castello, minacciato dall’ennesima speculazione edilizia.

Ad quindi concluso il capogruppo di Rinascita Colleferro illustrando i risul-tati dello studio epidemiologico Eras che hanno dimostrato scientificamente che l’entrata in funzione degli inceneritori ha prodotto, ulteriori, gravi danni alla nostra salute. Danni alla popolazione che avremmo potuto evitare se, nel 1993, fosse stato preso in considerazione il parere negativo della ASL alla loro costruzione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Bomba d’acqua nel nord della Ciociaria e tra Colleferro e Valmontone (video)

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Mette due camionisti in cassa integrazione per assumerne altri in nero, imprenditore ciociaro sotto processo

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento