Valle Del SaccoToday

Colleferro: “Spostate i tralicci della discarica di Colle Fagiolara”

Laboratorio Alta valle del Sacco, Movimento Civico Paliano, Retuvasa e Comitato residenti si rivolgono al sindaco della città

“Con riferimento all’Ordine del giorno del consigliere Del Brusco all’esame della seduta del Consiglio Comunale di Colleferro del 7.11.2017, relativo allo spostamento dei tralicci collocati all’interno della discarica di Colle Fagiolara, tenuto conto dell’art. 85 della Legge di Stabilità 2017 della Regione Lazio, che prevede l’avvio delle procedure di chiusura della discarica stessa (La Giunta regionale, entro sessanta giorni dall’entrata in vigore della presente legge, approva, sentita la competente commissione consiliare, un piano nell’ambito del quale siano definite: a) le procedure per la chiusura della discarica di Colle Fagiolara all’esaurimento della capienza residua e comunque non oltre un triennio; b) le caratteristiche dell’intervento di ristrutturazione dell’attuale impianto finalizzato a coprire il fabbisogno territoriale residuo a fronte dell’aumento della quota di raccolta differenziata e tale da assicurare, anche attraverso l’introduzione di specifici sistemi di rilevamento e comunicazione di dati, la massima tutela della salute e salvaguardia dell’ambiente; c) le modalità previste per la salvaguardia dei livelli occupazionali del personale attualmente impegnato nei servizi e negli impianti", e in applicazione del Decreto legislativo 13 gennaio 2003, n. 36; rivolgiamo al Sindaco e all’Amministrazione comunale di Colleferro la seguente richiesta sullo spostamento dei tralicci interni al sito.

Laboratorio Alta valle del Sacco, Movimento Civico Paliano, Retuvasa e Comitato residenti Colleferro chiedono che: 1- sia adottato il suddetto Piano di chiusura e post esercizio; 2- le operazioni di spostamento dei tralicci siano finalizzate esclusivamente alla messa in sicurezza della discarica e che tali operazioni siano inserite nel Piano di chiusura di cui sopra; 3- venga espressamente formalizzato con atto pubblico che la discarica è chiusa e che non si provvederà a riempire l’invaso con altri rifiuti se non quelli derivanti dalla sagomatura e riprofilazione delle colline; 4- i Comuni di Colleferro e Paliano si facciano parte attiva presso la Regione per chiedere l’applicazione immediata dell’art. 85 della Legge di Stabilità 2017; 5- non vengano avviate le operazioni di spostamento dei tralicci senza la preventiva adozione del Piano di chiusura e post esercizio; 6- sia adottato il Piano di ripristino ambientale; 7- sia immediatamente eseguita la Verifica di stabilità delle c.d. scarpate 8- l’altezza delle colline di discarica sia riportata a 280 s.l.m. e rimosso l’innalzamento di 7 metri autorizzato dalla Regione Lazio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Cassino, schianto tra due tir lungo la superstrada, gravissimo un'autista

  • Incontra in un parco la nuova compagna del marito, la picchia e le procura un aborto

  • Sora, poliziotti presi a pugni e feriti durante un posto di blocco

  • Dopo 36 anni, niente rinnovo del passaporto per una multa da 50 mila lire

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento