Valle Del SaccoToday

Colleferro, incontro con Zero Waste sul tema dei rifiuti, protocollo internazionale e inceneritori

Una riunione di condivisione con una delle più importanti associazioni nazionali ed internazionali, sulla problematica che per il nostro territorio è sempre stata fonte di criticità

Nei giorni scorsi il Comune di Colleferro ha ospitato un incontro con Rossano Ercolini, presidente di Zero Waste Italia e Zero Waste Europe. Durante l’incontro, avvenuto nell’assessorato all’Ambiente, si è discusso di rifiuti, del protocollo internazionale Zero Waste e della sorte degli inceneritori di Colleferro.

Il sistema rifiuto regionale si trova davanti a un bivio

“L’incontro è nato dalla volontà di condividere, con una delle più importanti associazioni nazionali ed internazionali, una problematica che per il nostro territorio è sempre stata fonte di criticità. Inoltre, la collaborazione tra Zero Waste Italy e la Città metropolitana di Roma si è inevitabilmente incrociata con Colleferro per via della presenza societaria di AMA in una delle due linee di inceneritori. - dichiara in una nota il Sindaco Sanna - L’ingresso nell’elenco internazionale delle municipalità a Rifiuti Zero, come sembra aspiri anche la città di Roma, richiede una strategia d’uscita dai processi di incenerimento. La soluzione che passa per la riconversione in fabbrica dei materiali è fortemente caldeggiata da Zero Waste Italy e altre associazioni, è stata oggetto di un’apertura da parte della Regione Lazio è condivisa dalla Capitale ed è la strada maestra che il Comune di Colleferro intende percorrere nella realizzazione del nuovo gestore dei rifiuti che sta costituendo. Di fronte al bivio nel quale si trova il sistema rifiuti regionale, riconvertire o incenerire, l’amministrazione di Colleferro si adopererà per orientare la scelta della Regione Lazio verso la sostenibilità e l’economia circolare uscendo, appunto, dall’incenerimento. Una sfida questa che, siamo sicuri, ogni amministrazione non esiterà a cogliere.”

L’obiettivo è convertire l’impiantistica di incenerimento a fabbrica di materiali


“La strategia Rifiuti Zero potrebbe rappresentare la soluzione definitiva e soprattutto quella maggiormente condivisa. Riduzione della produzione dei rifiuti, riprogettazione dei rifiuti, differenziata, riciclo e recupero di materia sono i paradigmi da adottare. Per farlo occorre l’impegno corale di tutte le amministrazioni, locali e regionali, con un obiettivo: convertire l’impiantistica di incenerimento a fabbrica di materiali, senza scarti da utilizzare – aggiunge l’assessore all’ambiente Giulio Calamita - come combustibile ma incentivando le politiche di recupero e riprogettazione. Da un problema ambientale ad una risorsa per il nostro territorio, dimostrando che la riconversione è sempre possibile, anche per una città a forte vocazione industriale come Colleferro. ”Se non ora quando quanto?” - con questa frase si è concluso l’incontro. Una frase che denota la speranza che la politica comprenda le istanze del territorio che abbiamo raccolto e portato fino a Roma e ci mette di fronte all’alternativa Zero Waste come ipotesi più concreta di gestione virtuosa dei rifiuti. Ringraziando per la sua gentilezza e disponibilità Rossano Ercolini speriamo che questo sia stato solo il primo passo per un rapporto duraturo e che porti benefici al nostro territorio.”
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente nella notte, muore un 37 enne di Colleferro

  • Colpaccio della Polizia, imprenditore arrestato con un chilo di cocaina e una pistola

  • Centraline per auto contraffatte, azienda ciociara nei guai: 29 denunciati

  • Maxi operazione anticamorra, un arresto in provincia di Frosinone

  • La Dea bendata bacia di nuovo la Ciociaria. Vinti 200 mila euro con un gratta e vinci

  • Lotta alla prostituzione sullo stradone Asi. Multe a meretrici e “papponi”

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento