Valle Del SaccoToday

Colleferro, al via l’albo dei compostatori comunale

Consentirà di avere uno sconto sulla Tari e contribuire alla riduzione dell’organico già da casa

E' di questi giorni l'annuncio della partenza delle iscrizioni all’albo dei compostatori comunali. Nell’ambito delle buone pratiche per la riduzione della produzione di rifiuti all’origine, quindi direttamente a partire dalle nostre case, c’è quella del compostaggio domestico dei rifiuti organici. Questi infatti rappresentano una consistente parte dei rifiuti normalmente prodotti dalle famiglie e se gestiti correttamente rappresentano una risorsa per la natura.

Senza sforzi particolari 

"Senza particolari sforzi - spiegano in una nota il sindaco Sanna e l'assessore Calamita - è possibile praticare il compostaggio domestico. Una tecnica che consiste nel trasformare gli scarti di cucina in compost, un fertilizzante naturale. Lo strumento fondamentale è la compostiera, un contenitore in grado di agevolare l’azione di decomposizione naturale. Basterà avere una minima cura del cosiddetto “cumulo” e collocarlo in una zona ombrosa del giardino ad una distanza minima di 2 metri. E’ consigliato smuovere il tutto una volta a settimana per garantire una corretta ossigenazione e seguire attentamente le istruzioni incluse nell’opuscolo fornito in Comune". 

Sconto sulla Tari

"Il compostaggio va praticato in giardino ad una distanza minima dai vicini pari a 2 metri ed in generale ci si deve attenere alle indicazioni contenute nel relativo regolamento. Questo da diritto ad uno sconto, dopo un anno che lo si pratica, pari al 30% della componente variabile della tariffa TARI. 

Controlli ferrei della Polizia Locale e più collaborazione. 

Ovviamente verranno predisposti controlli ferrei da parte dei vigili, in modo che non ci siano i soliti furbi ad approfittare di questo beneficio e non compromettano la possibilità di effettuare il compostaggio a chi lo vorrà fare seriamente. Oltre all’iscrizione all’albo dei compostatori sarà possibile compilare il modulo per il ritiro della compostiera fornita gratuitamente dal Comune. Ciò è stato possibile grazie al contributo dell’Area Metropolitana di Roma Capitale col quale è stato possibile far partire anche la raccolta porta a porta. Invitiamo tutti i cittadini che abbiano un giardino a disposizione a partecipare a questa iniziativa di riduzione della produzione dei rifiuti ed a recarsi in Comune per qualsiasi delucidazione in merito.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba tolta alla madre, irruzione dei poliziotti nella casa famiglia

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Suora indagata, un'altra mamma racconta: "faceva dormire mia figlia nel letto intriso di urine"

  • Marco Luccarelli è scomparso da una settimana. L'appello del padre: "aiutatemi a ritrovare mio figlio"

  • La moglie muore in ospedale, il marito indagato per maltrattamenti e lesioni

  • “Vivo con le volpi dentro casa”. Con i lavori al polo logistico colleferrino gli animali scappano in cerca di cibo (video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento