Valle Del SaccoToday

Colleferro, minaccia di morte la compagna con un coltello e lei si rifugia in caserma

L’ennesima storia di violenza familiare si è consumata nelle ore scorse nella cittadina a sud di Roma

Dopo l’ennesima violenta lite con il compagno è fuggito di casa e si rifugia nella caserma dei Carabinieri. Questo quanto accaduto a Colleferro, dove i Carabinieri della locale Compagnia hanno arrestato un 40enne del luogo con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.

La notte scorsa, dopo essere stata aggredita dal suo compagno, una 50enne del posto è scappata dall’appartamento che condivide con l’uomo – un 40enne originario di Subiaco, ma da tempo residente a Colleferro, con precedenti - ed ha bussato alla porta dei Carabinieri dove, soccorsa e tranquillizzata, ha esposto i fatti appena accaduti.

I militari sono immediatamente intervenuti nell’abitazione della coppia per poter accertare la veridicità di quanto raccontato dalla vittima: ad attenderli c’era l’uomo che, ancora in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di bevande alcoliche, noncurante della presenza degli uomini dell’Arma, ha continuato a proferire minacce di morte nei confronti della compagna, addirittura brandendo un coltello. I Carabinieri, dopo averlo disarmato, lo hanno arrestato e portato nel carcere di Velletri. I successivi accertamenti svolti dai militari hanno permesso di risalire ad altri episodi di violenza ai danni della donna avvenuti nell’ultimo mese per analoghe situazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, incidente di via Leuciana, perde la vita l'autotrasportatore Tommaso Pulcini

  • Due carabinieri investiti da una macchina che ha forzato il posto di blocco

  • Pontecorvo, dopo lo schianto di ieri sera in via Leuciana muore anche Luca Forte

  • Cassino, cade in un tombino lasciato aperto e si rompe la faccia

  • Inchiodato l'autore del pestaggio al Fornaci Village

  • Pontecorvo, commozione e lacrime ai funerali di Luca Forte (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento