Valle Del SaccoToday

Carpineto Romano, A Cena dal Cardinale apre la XXIII° Edizione del Pallio della Carriera

Carpineto Romano ha inaugurato la XXIII° edizione del "Pallio della Carriera” , la storica corsa all'anello che si corre fin da lontano XVI° secolo. I festeggiamenti sono iniziati giovedì 16 luglio con l'invito alla cena dal Cardinale:

Carpineto Cena del Cardinale 1

Carpineto Romano ha inaugurato la XXIII° edizione del "Pallio della Carriera” , la storica corsa all'anello che si corre fin da lontano XVI° secolo. I festeggiamenti sono iniziati giovedì 16 luglio con l'invito alla cena dal Cardinale: "rievocazione gastronomica in costume di un sontuoso banchetta del XVII secolo, che come tradizione apre la stagione dell'Estate Carpinetana. "È uno serata dedicata al recupero della memoria e della tradizione del nastro territorio, la Cena del Cardinale si basa su di una ricostruzione Storica fedele ed accurata di un convivio seicentesco - afferma il sindaco Matteo Battisti - un'esperienza che è entrata nel dna della nostra comunità, si è subito percepita la forza dirompente in termini culturali e che si può svolgere grazie alla forza e alla volontà dl una intera comunità nella riscoperta delle sue radici". Figura centrale della rievocazione é il Cardinale Pietro Aldobrandini (1571-1621), nipote di Papa Clemente VIII (al secolo Ippolito Aldobrandini 1592-1605) e fratello di Donna Olimpia (1567-1637), Signora di Carpineto, che amava chiamare il "suo bello stato". Il Seicento è l'epoca d'oro di Carpineto, che grazie agli interventi adottati per migliorare le condizioni di vita del paese, interventi caldeggiati proprio dal cardinal Aldobrandini, vide modificare il suo tessuto urbano, la cui opera principale fù l'ideazione e la costruzione della Chiesa di San Pietro e dell'annesso convento, affidato ai francescani, che divenne un impanante luogo di studi filosofici e teologici e dove soggiornò S. Carlo da Sezze. Per questo complesso monastico, il Cardinale commissionò i due quadri esposti nella chiesa di S. Pietro di scuola caravaggesca: "Le Stimmate di S. Francesco " di Simon Vouet e "L'Immacolata Concezione" di Fra' Diego da Tavello, ma soprattutto il "San Francesco in meditazione" di Caravaggio (opera della quale si auspica presto la restituzione da parte delle Belle Arti). Il cardinale Pietro Aldobrandini si fece allestire qui un appartamento ove alloggiava nelle sue visite a Carpineto e nel chiostro del convento, impreziosito da 28 lunette affrescate da Francesco Serbucci di Tivoli nel XVII secolo con la "storia di San Francesco", era solito ricevere gli invitati, con un parterre davvero eccezionale questa volta a cominciare dal Sen. Bruno Astorre, dal On. Renzo Carella, dal Direttore dell’assessorato al turismo della Regione Lazio Dott. Bastianelli, che ha auspicato il ritorno del Caravaggio a Carpineto Romano ed ha esaltato quanto sta facendo la cittadina per il turismo messo in atto ed è quello che cerca la Regione Lazio. Dalla presenza dei Consiglieri regionali Lupi e Patanè, dal Consigliere di Roma Capitale Borelli, dal Vice Prefetto vicario di Roma Todini, dalla Principessa Gesine Doria Phampjli accompagnata dal marito Dom Massimiliano Floridi, dal Presidente della XVIII comunità Montana Pucinischi, dal Presidente della Compagnia dei Lepini Quirino Briganti, e soprattutto dai numerosi sindaci presenti a cominciare da quello neo eletto di Colleferro Pierluigi Sanna, accompagnato da tutti gli assessori e consiglieri della maggioranza, del Sindaco di Anagni Bassetta, di Paliano Alfieri, di Maenza, di Piglio Felli, di Gorga Cipriani e di Gavignano Datti. Tutti ricevuti dal Sindaco Matteo Battisti che li ha accompagnati nel convivio. Presenti anche rappresentanti di UNICREDIT (sponsor principale). Poi che dire del numero e della qualità delle portate frutto di attente ricerche storiche ed il menù della serata é ricavato dai 37 conviti descritti ne "Lo scalco prattico" di Vittorio Lancellotti da Camerino, pubblicato a Roma nel 1627 "appresso Francesco Corbelletti": Vittorio Lancellotti era uno dei più rinomati chef dell'epoca e viene ricordato come cuoco o "scalco del cardinele Piero Aldobrardino di gloriosa memoria”: ideatore e artefice di solenni imbandigioni, “lo scalco" oltre che cuoco era anche il "regista" dei banchetti perché a lui competeva pure la scenografia del convito, con le varie invenzioni suggestioni destinate a catturare l'attenzione dei commensali. Il menù approntato ogni anno a rotazione dallo staff delle hostarie rionali, quest’ anno é stato affidato ai cuochi del "Gruppo Ippico Capreo", che si sono superati servendo in tavola: Servitio freddo: "Salsicce secche, prosciutto di montagna servito con fiori et herbette": "Fettoline di ventresca occalozzo": "Olive affumicate et ricottine secche lapine"; “Ornamento di stelle agghiacciate con melangola delle paludi Papali". I Servidio caldo: "Maccaruni con sugo di porco selvatico"; "Ravioli ripieni d'erbe de Casale jo Puzzo et provature": "Occcuni di vitella all'erbe aromatiche dei Monti Lepini", 'Peco aglio caliaro con profumate spetiarie" ll Secondo servitio caldo: "Erbe all'Abbadato di Valvisciolo"; "Piselli frammisti lardati et rosmarino” Servidio di credenza: "Melone rosso et bianco agghiacciato" Dolci, "Crostate di prugne et marasche maentine" . Et dulcis in fundo:"Moka cantata do papa Leone; "Grappe delle vigne ducali". Il convito, allietato da musiche originali del '600, é stato preceduto dalla sfilata del treno storico del Pallio, con Cardinale Aldobrandini e i suoi dignitari, Donna Olimpia il suo consorte Gian Francesco Aldobrandini, il Governatore e consorte ed altri scelti personaggi della vita del paese e dalla esibizione degli "Sbandieratori e Musici dei 7 Rioni Storici". E proprio il Treno storico nella sua versione piú imponente, con i suoi 400 e più figuranti, sfilerà nuovamente domenica 23 agosto per le vie del paese, mentre domenica 30 agosto si correrà la ''Carriera", la corsa sfrenata di cavalli barberi che ha origini medievali ed é ricordata come evento negli "Statuti e Ordinanze della Terra di Carpineto'', come confermano le testimonianze d'archivio dal XVI al XIX secolo. Sappiamo che in occasione della Carriera, i cavalieri si sfidavano in gare equestri nell'abitato urbano, in contrada "Curso", già dal secolo XIII. I padri Agostiniani insediatisi, a metà del XIV secolo, a Carpineto introdussero il culto di S. Agostino, recuperando festività fiera e cassiera ma spostandole nel mese di agosto; e nella chiesa dedicata al Patrono dove dei primi Pallii ancora se ne conservano alcuni drappi. "In tutti questi anni con il Pallio" sottolinea uk presidente dell'Ente Pallio della Carriera , Giancarlo Panetti "Si è cercato di mettere in rete quell'insieme di attività che fino ad allora venivano svolte in maniera episodica e scollegata, dando vita ad un unico grande progetto culturale". Ed il Pallio di quest’anno sarà opera del maestro Giancarlo Montuschi, "artista faentino trapiantato nella bassa toscana, un pittore aerarmela scultore che si esprime con un linguaggio ingenuo, fiabesco e sostanzialmente fantastico, con venature alcheinico -esoteriche" (da www.mentuschi.it) le cui opere saranno visibili in una personale che si inaugurerà il 26 luglio presso la Galleria d'atte "la Girandola" a Carpineto Romano. – E’Anche grazie all'attento lavoro svolto dall'Ente Pallio e dall 'associazioni legate al Pallio che si potuti giungere ad un alto livello di qualità nello svolgimento dell'intera manifestazione" conclude l'assessore alla Cultura Nomi Campagna, "L'obiettivo è quello di smaniare en processo in cui si passa traguardare il futuro e presentare il programma ludico di Luglio e Agosto". E’ toccato ad Italo Campagna rifare la storia della serata ma soprattutto del Pallio della Carriera per il quale vede mobilitato oltre 1.000 volontari su un paese di circa 5.000 abitanti. Serata organizzata dall’Ente Pallio della carriera, Amministrazione Comunale di Carpineto Romano, I Cavalieri del Ducato del Gruppo Ippico Capreo, i 7 rioni Storici, gli Utteri Lepini, i villivi, I Frati della Riforma, Gli sbandieratori e Musici di Carpineto Romano ed i Musici Claustrali dei “ popularia” del maestro Claudio Tomei.

Di seguito il programma completo delle festività nei mesi di Luglio ed Agosto.

LUGLIO

Programma

Sabato 4 luglio

ore 8.00 Poliambulatorio Avis Carpineto Romano Un Donatore Tira l'altro

Ore 17.00 Impianti Sportivi "L. Galeotti" RicordandoCI giochi in libertà per il valore del Ricordo e dell'Amicizia Domenica 5 luglio

ore 15:00 Impianti Sportivi "L. Galeotti" GARA EQUESTRE DI QUALIFICA AL PALLIO 2015 a cura del Gruppo Ippico Capreo ed Ente Pallio della Carriera.

Martedì 7 luglio

IX Festival Internazionale del Folklore nei Lepini

ore 18.00 Cerimonia di benvenuto alla presenza delle autorità amministrative locali presso i Giardini della Reggia dei Volsci

ore 21.00 Animazione con DJRolamo Giovedì 9 luglio

IX Festival Internazionale del Folklore nei Lepini

Ore 16.30 animazione e spettacoli presso la casa di riposo Leone XIII

Ore 18.30 Parco Unità d'Italia Apertura Village Festival con Ass. Zurla

Ore 21.30 Spettacolo musicale Venerdì 10 luglio

IX Festival Internazionale del Folklore nei Lepini

Ore 17.30 sfilata dei gruppi in costume presso le vie della Città

Ore 18.30 Parco Unità d'Italia Apertura Village Festival con Ass. Zurla

Ore 21.30 Spettacolo musicale Sabato 11 luglio

IX Festival Internazionale del Folklore nei Lepini

Ore 18.30 Piazza Regina Margherita animazione per bambini

Ore 21.00 Sfilata dei gruppi in costume per le vie principali della Città

Ore 22:00 Piazza Regina Margherita Spettacoli dei gruppi in costume. Domenica 12 luglio

IX Festival Internazionale del Folklore nei Lepini

Ore 18.30 Parco Unità d'Italia Apertura Village Festival con Ass. Zurla

Ore 22.00 Spettacolo musicale

Mercoledì 15 luglio

ore 18.30 Parco Unità d'Italia Animazione per bambini a cura dell' ACR

Ore 21.30 Parco Unità d'Italia ACinema Ragazzi

Venerdì 17 Luglio

ore 21:30 Parco Unità d'Italia Spettacolo Teatrale itinerante GLI INGANNATI Sabato 18 Luglio

ore 21.00 Parco Unità d'Italia Salsiamo Insieme: ritmi caraibici, bachata, con animazione "Extacy Nueva"

Domenica 19 luglio

ore 18:30 Largo Ponces "Incanto al Museo" Concerto d'arpa con Veronica Febbi a cura dell'Ass. artistico-culturale CreativaMente

Ore 21.00 Parco Unità d'Italia Ballo e nono solo con G&G

Venerdì 24 Luglio

ore 21.00 Piazza Cardinal G. Pecci (jo Sedio) Carpineto Jazz Fest MAURO BOTTINI QUARTET Sabato 25 luglio

ore 21.30 Chiesa di San Giacomo Maggiore Cerimonia Imbussolamento e presentazione dell'arazzo del Pallio 2015 del Maestro Montuschi

Domenica 26 luglio

ore 21.00 Parco Unità d'Italia Ballo e nono solo con G&G

Ore 21.30 Bottega d'Arte la Girandola inaugurazione mostra personale del m. Montuschi

Mercoledì 29 luglio

ore 21.15 Parco Unità d' Italia Estate infinita "La realtà dietro il sogno di sette anni indimenticabili (1966/1973) di Paolo Fusi e la sud band Giovedì 30 luglio

ore 21 00 Piazza Cardinal Giuseppe Pecci (jo Sedio) CHI VUOL LEGGER LIETO SIA a cura dell' Associazione culturale Navigatori

Venerdì 31 Luglio

ore 21.00 Piazza Cardinal G. Pecci (jo Sedio) Carpineto Jazz Fest Fabio Macera "SWEET JAZZ" - Presentazione Disco

Dal 4 luglio al 6 settembre

II° Concorso fotografico amatoriale estate 2015

"Scatti d'Estate Carpinetana"

per consultare il regolamento: www.carpinetoromano.it AGOSTO E LUGLIO EVENTI DEL PALLIO Luglio 05 Luglio Gara eli qualificazione dei cavalieri (campo sportivo) 7-12 luglio Festival Internazionale del Folklore nei Lepini a cura degli Sbandieratori e musici dei 7 rioni storici. 16 Luglio A Cena dal Cardinale (chiostro eli San Pietro) 25 Luglio Imbussolamento (chiesa eli San Giacomo) Agosto 8-9-10 Agosto Festa della Montagna e Notte di San Lorenzo Pian delle Faggeta in Festa 17 Agosto Feste Propiziatorie Dammonte: rionejoCasteglio, jo Laco e San Pietro 18 AgostoFeste Propiziatorie Dabballe: rione joCurso San Gnaco, Sant'Agostino e jo Moro 23 Agosto Corteo storico per le vie del paese 27 AgostoOfferta dei Ceri al Santo Patrono Agostino (chiesa Collegiata) 28 AgostoSant'Agostino -Festa patronale 30 AgostoDisfida equestre del "Pallio della Carriera" presso il campo sportivo Rievocazione storica del "Pallio" in onore di Donna Olimpia Aldobrandini Domenica 23 Agosto Corteo storico per le via del paese Domenica 30 agosto Disfida equestre del "Pallio della Carriera" presso il "Campo de li giochi" APERTURA HOSTARIE RIONALI DAL 19 AGOSTO AL 30 AGOSTO (27 agosto chiuse) Numeri Hostarie: San Gnaco: 3482843322, JoCurso: 3402659832, ]oCasteglio: 3338392227, Jo Laco: 3774744616, Sant'Agostino: 3384768639, San Pietro: 3392751576, ]o Moro: 3487733231 Servizio fotografico di Giancarlo Flavi ( vietata la riproduzione anche parziale)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, 'piove' un chilo di droga dal controsoffitto del centro commerciale

  • Si innamora di una donna, lei lo incastra con delle foto intime e si fa dare quasi 20 mila euro

  • E' morto Tonino Cianfarani, l'assassino di Samanta Fava

  • Cassinate, scontro mortale lungo la superstrada, muore una donna di 46 anni

  • Ceccano, proprietaria e dipendente di un noto centro medico ancora sotto il torchio dell’Arma

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 25 e domenica 26 gennaio

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento