Valle Del SaccoToday

Valle del Sacco, Scalia: “per il rilancio è necessario bonificare e recuperare l’area e la firma dell’accordo presso il MISE”

Ne è convinto il Senatore Scalia che chiede al Governo di concretizzare gli impegni presi: il recupero e la bonifica della Valle del Sacco e l’Accordo di programma per il SLL Frosinone – Anagni.   Due temi che hanno visto sin dall'inizio di questa...

Ne è convinto il Senatore Scalia che chiede al Governo di concretizzare gli impegni presi: il recupero e la bonifica della Valle del Sacco e l’Accordo di programma per il SLL Frosinone – Anagni. Due temi che hanno visto sin dall'inizio di questa complicata legislatura l’impegno del parlamentare democratico.

“Per il rilancio del nostro territorio – afferma Scalia – dobbiamo progettare un nuovo modo di fare industria, consentire l’insediamento di nuovi insediamenti industriali ad alto contenuto di innovazione tecnologica ed eco-compatibili, e dobbiamo bonificare il bacino del fiume Sacco”.

“Per la Valle del Sacco dobbiamo ottenere dal Governo il superamento del Decreto Clini che ha declassato l’area da Sito di interesse nazionale a sito di interesse regionale e recuperare le risorse per la bonifica. Su questo ho presentato un’interrogazione e dopo l’incontro con i tecnici del Ministero e il deputato del PD, Renzo Carella, la prospettiva che presto si realizzerà un programma di rilancio dell’area diventa sempre meno distante”.

“L’accordo di Programma – conclude– è altresì indispensabile per rilanciare la nostra economia così come lo è l’ottenimento dell’area di crisi complessa. Su questo ho presentato un ordine del giorno a cui il Governo ha dato parere favorevole impegnandosi a riconoscere Frosinone quale area in situazione di crisi industriale complessa e ad adottare, d’intesa con i soggetti pubblici e privati interessati, un apposito progetto di riqualificazione industriale dell’area che, con le risorse dell’apposito “Fondo per la crescita sostenibile” e le altre messe a disposizione dalla Regione, favorendo investimenti produttivi di carattere innovativo, la riqualificazione dell’area, la formazione del capitale umano, il recupero ambientale e la realizzazione di infrastrutture funzionali agli interventi”.

"LE PROPOSTE DEI TERRITORI SARANNO FONDAMENTALI PER L'ELABORAZIONE DI UN NUOVO MODELLO DI SANITÀ REGIONALE"

"L'atto aziendale proposto dalla Asl di Frosinone depotenzia ulteriormente la sanità nostra provincia ed i Sindaci, così come gli operatori del mondo sanitario, hanno giustamente espresso la propria contrarietà. Sono però convinto, soprattutto dopo le dichiarazioni del Presidente Zingaretti, che i suggerimenti dei territori non resteranno inascoltati e che saranno presi in considerazione in vista di una complessiva riorganizzazione del sistema sanitario".

Il Senatore Scalia torna a parlare di sanità dopo le polemiche sollevate dall'intera provincia sulla bozza dell'Atto Aziendale presentata dal DG Suppa.

"Il superamento della macroaree è assolutamente necessario per garantire il potenziamento della sanità nel nostro territorio. La provincia di Frosinone, pesantemente penalizzata dalla riorganizzazione della Polverini, deve poter tornare ad offrire un servizio sanitario che garantisca a tutti accesso alle cure e all'assistenza partendo da una riorganizzazione delle strutture ospedaliere esistenti ed un potenziamento dei servizi sul territorio".

Fiat, Scalia (PD): 'Bene iniziativa del Ministro Zanonato'

'Esprimo apprezzamento per l'iniziativa del ministro Zanonato tesa a chiamare Fiat ad un confronto sulle prospettive di sviluppo della produzione dell'auto in Italia. Finalmente il Governo nazionale come più volte invano ho invocato in passato, inizia a fare vera politica industriale, richiamando in questo caso Fiat alle proprie responsabilità nei confronti di un Paese al quale l'azienda deve moltissimo. Il ministro Zanonato inoltre, ha opportunamente sottolineato l'eccellenza dello stabilimento di Piedimonte San Germano. auspico che questo stabilimento rimanga strategico nel piano industriale di Fiat. Chiedo infine, che il nostro territorio attraverso i rappresentanti istituzionali, possa partecipare al tavolo attivato dal Ministro sul rilancio dell'automotive. Infatti, parte importante dell'economia della nostra provincia dipende dalle scelte che Fiat fa relativamente allo stabilimento di Piedimonte S.Germano'.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Mette due camionisti in cassa integrazione per assumerne altri in nero, imprenditore ciociaro sotto processo

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento