Valle Del SaccoToday

I Sindaci di alcuni comuni ciociari scrivono a Zingaretti sulla situazione dell'ospedale di Anagni

Richiesti nella nota interventi di emergenza per garantire uno standard accettabile di assistenza e un potenziamento dell'area di emergenza-urgenza

Il sindaco di Anagni , Fausto Bassetta, di Acuto  Augusto Agostini, di Filettino Paolo De Meis, di Paliano Domenico Alfieri, di Piglio Mario Felli, di Serrone Natale Nucheli,  di Sgurgola Antonio Corsi e Trevi nel Lazio Silvio Grazioli unitamente al commissario straordinario del Comune di Fiuggi Francesco Tarricone hanno inviato una lettera al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e alla Cabina di Regia del Servizio Sanitario regionale sulla situazione del presidio ospedaliero di Anagni.

La nota dei Sindaci

E' una nota che fa seguito a quella trasmessa lo scorso 7 settembre al commissario straordinario della Asl di Frosinone, Luigi Macchitella, per sollecitare l'attuazione dell'Atto Aziendale pubblicato sul Burl del 21.4.2015 e modificato dalla Conferenza dei Sindaci a novembre 2016, che potrebbe assicurare al Presidio anagnino i primi provvedimenti di rilancio, indispensabili per assicurare uno standard accettabile di assistenza e un potenziamento dell'area di emergenza-urgenza in un vasto comprensorio del Nord Ciociaria.

Nella nuova comunicazione si ripercorre tutto l'iter seguito dai Sindaci per rilanciare la sanità locale, compresa la finora disattesa richiesta di un ospedale di base in relazione all'emergenza socio-sanitaria, economica e ambientale del territorio anche a fronte della costituzione del Sin (sito di interesse nazionale) “Bacino Fiume del Sacco” e del provvedimento di area di crisi complessa per l'emergenza occupazionale e di crisi industriale.

La richiesta

I Sindaci, quindi, chiedono a Zingaretti di "prevedere nel più tempo breve possibile nuove scelte strategiche in materia di assistenza all'emergenza, con la realizzazione di un pronto soccorso efficiente", di intervenire urgentemente nei confronti del commissario straordinario della Asl "ai fini dell'attuazione dell'Atto Aziendale e, eventualmente, dell'azione di responsabilità dirigenziale per inadempimento" e di "convocare urgentemente un Tavolo di lavoro per predisporre una politica sanitaria territoriale che tenga in debito conto le condizioni emergenziali e peculiari della Valle del Sacco, in una visione complessiva che riguardi i territori della Valle interessati dal Sin ambientale e che comprenda, dal punto di vista dell'offerta sanitaria, i presidi di Colleferro, Anagni e Frosinone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente alla stazione di Ceccano, una persona finisce sotto al treno

  • Fiuggi, spaccio tra i vicoli del centro anche a minorenni. Ecco chi sono i quattro arrestati

  • Pensava di essere povero, invece era titolare di ben nove ditte di trasporti, disabile raggirato

  • Piedimonte, in carcere per anni da innocente ottiene il risarcimento dei danni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Morolo, scontro tra auto e bus, Ivan De Santis di 27 anni non ce l'ha fatta

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento