Valle Del SaccoToday

Valmontone, una congregazione religiosa dietro il suicidio di Simone Petricola?

I familiari hanno presentato un esposto alla procura di Velletri affinchè si possa fare luce su questa associazione guidata da un santone che adesso sembra sia diventato irreperibile

Nel giugno del 2017 Simone Petricola un ragazzo di soli 31 anni che abitava con la sua famiglia a Valmontone era stato trovato senza vita nel giardino della sua casa in contrada Colle Ospedale con una corda al collo. Successivamente era stato accertato che il ragazzo aveva messo fine ai suoi giorni mettendo in atto un estremo gesto. I genitori ed il fratello disperati per quella morte assurda, da quel momento sono andati alla ricerca di cosa avesse potuto turbare il loro caro Simone al punto da decidere di farla finita.

Il tragico ritrovamento

E proprio scavando sulla sua vita hanno scoperto che il giovane faceva parte di una congregazione religiosa molto attiva in zona fino a Palestrina a capo del quale c’era un santone che con le sue preghiere liberatorie avrebbe esercitato sul 31enne un'influenza negativa. Ad  avvalorare quanto sostenuto numerosi testimoni che avrebbero fatto parte della stessa associazione e che avrebbero raccontato quella che era la loro vita all’interno di quella congregazione.

Le preghiere liberatorie e le fantomatiche guarigioni

Preghiere liberatorie e fantomatiche guarigioni che segnavano profondamente l'animo di chi sicuramente era più fragile. I familiari sono convinti che la morte del loro congiunto vada proprio ricercata negli ultimi mesi della sua vita quando il giovane era rimasto a stretto contatto con il santone. Per tale motivo hanno presentato un esposto alla procura di Velletri affinchè possa fare avviare le opportune indagini su questa associazione. Al momento si sa che la Santa Sede ha disposto la soppressione della congregazione religiosa perché avrebbe constatato gravi abusi della disciplina ecclesiastica a causa del comportamento del fondatore. Si tratta di una persona che aveva fatto parte del mondo della musica e che vantando amicizie con l’esorcista padre Amorth spettacolarizzava in numerose chiese i poteri del presule con svenimenti e imposizioni delle mani

La vita del santone tra mercedes e pranzi nei ristoranti

Un comportamento che aveva sollevato un vespaio di polemiche a partire dal sindaco di Palestrina di allora De Angelis che aveva fatto del tutto per spostare gli adepti in altre chiese. Il santone era stato "messo all’angolo" soltanto nel 2017 quando il nuovo vescovo, che aveva preso il posto di Sigalini, lo allontanò dalla diocesi di Palestrina, ma il movimento aveva continuato a portare le sue preghiere di guarigione e liberazione in tutta Italia.

Perchè Simone si sarebbe dovuto suicidare?

Tornando al suicidio di Simone Petricola, un ragazzo tranquillo che lavorava insieme al padre nella sua azienda di giardinaggio e che non aveva dato segni di disagio o di squilibrio mentale, i familiari chiedono di sapere la verità chi e che cosa possa aver indotto il ragazzo a mettere fine ai suoi giorni. Da indiscrezioni trapelate sembra che del santone si siano perse le tracce. Resta sempre da capire con quali fondi l'uomo   riuscisse a vivere una vita estremamente agiata. Anche questa è una domanda alla quale dovranno rispondere gli investigatori della procura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente alla stazione di Ceccano, una persona finisce sotto al treno

  • Fiuggi, spaccio tra i vicoli del centro anche a minorenni. Ecco chi sono i quattro arrestati

  • Pensava di essere povero, invece era titolare di ben nove ditte di trasporti, disabile raggirato

  • Piedimonte, in carcere per anni da innocente ottiene il risarcimento dei danni

  • Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Morolo, scontro tra auto e bus, Ivan De Santis di 27 anni non ce l'ha fatta

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento