Valle Del SaccoToday

Colleferro, Nappo: "Da oggi saremo sommersi dai rifiuti provenienti da tutta la regione"

Queste le parole del consigliere comunale di Colleferro del gruppo misto dopo la decisione delle ore scorse presa dalla giunta Zingaretti per venire incontro all'emergenza romana

"La grave situazione che vorrei far emergere è lo stato della discarica di Colle Fagiolara. L’amministrazione e i suoi comunicati hanno lasciato e lasciano intendere che la discarica chiuderà nel dicembre 2019. Tale fatto se così dovesse essere, hanno omesso di dire ai concittadini che per permettere tale chiusura, a Colleferro giungeranno da oggi  800 tonnellate di immondizia al giorno da Roma per l’incapacità della regione Lazio (Zingaretti) che non è stata in grado di predisporre in sette anni di un piano rifiuti". Queste le parole del consigliere comunale di Colleferro (gruppo misto) Riccardo Nappo dopo la decisione delle ore scorse presa dalla giunta Zingaretti.

Troppe 800 tonnellate al giorno di rifiuti

Tuttavia si sarebbe anche disposti a ricevere rifiuti da ogni dove anche dall’Alaska pur di incrementare i propri personali interessi (carriera politica).  Per questo Colleferro è e sarà la città della “monnezza” . Si è svenduto il futuro della nostra città per progetti ed ambizioni politiche personali a chi non si poteva dire di no. Pertanto, se come ci viene detto la discarica chiuderà a dicembre 2019, non è per il buon operato dell’amministrazione comunale, ma perché dopo aver permesso  lo spostamento dei tralicci della Terna per questioni di “responsabilità “,  Colle Fagiolara - a dicembre 2019, con un ritmo di coltivazione di 800 tonnellate al giorno -giungerà  al punto massimo di saturazione. Sorge spontaneo, a questo punto, domandarsi: dove sono finite tutte le associazioni ambientaliste?

 
Ma se al posto di Sanna ci fossero stati sindaci di altri colori, sarebbe stata messa a ferro e fuoco un'intera Città?!
Per i cervellotici filosofi lettori di poesie  è stato meglio chiudere i termovalorizzatori che producevano energia a basso impatto ambientale ( i dati ARPA purtroppo ci dicono che dopo la loro chiusura la qualità dell’aria non è assolutamente migliorata anzi)  ed ampliare la discarica che lascerà immondizia ed olezzo per decenni.Visto l’altezza che si raggiungerà non ci resta che sperare in un cambio repentino per le olimpiadi invernali 2026, da Cortina D’Ampezzo a Colle Fagiolara".

Potrebbe interessarti

  • Frosinone la città con più escort a meno di 50 euro

  • Cassino, 700 persone usano l’acqua pubblica ma non la pagano

  • Cervaro, nominato il commissario prefettizio: arriva Monica Ferrara Minolfi

  • In Ciociaria sale la psicosi cinghiali. Si moltiplicano gli avvistamenti anche su un campo da tennis (video)

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, perde il controllo dello scooter, finisce sotto un tir e muore

  • Tragico incidente in A1, muore il camionista ciociaro Argo Natalizia

  • Valmontone-San Cesareo, grosso tir si intraversa in A1, code chilometriche. Quattro persone ferite

  • Truffa un farmacista con una scusa veramente assurda. Denunciata una ventenne

  • A fuoco nella notte tra sabato e domenica il supermercato Lidl in via Maria

  • San Giorgio a Liri, ex insegnante investita in centro: trasferita a Roma in codice rosso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento